Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso alla Deputazione provinciale di Pesaro in cui elenca le riforme da introdurre nel Manicomio


Segnatura
Fondo Vaccaj, 14-0-5-0654

Istituto di conservazione
Biblioteca Oliveriana, Pesaro

Luogo e data
Pesaro, 12/09/1871

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Deputazione provinciale di Pesaro

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso comunica alla Deputazione provinciale di Pesaro le riforme strutturali del Manicomio, che intende siano effettuate quale condizione della sua definitiva accettazione della Direzione. I provvedimenti di urgenza prevedono l'asfaltamento delle camere dei suicidi, delle infermerie e delle latrine; l'introduzione nelle latrine del sistema a sifone; la costruzione di sfiatatoi in ogni stanza; l'acquisto di letti di forza per suicidi e per epilettici, l'acquisto di un albero faro-terapico; l'adattamento di chiavi passe-partout per tutti gli usci dei locali; l'istituzione di laboratori per gli alienati; la creazione di camere d'isolamento e di forza; l'ingentilimento delle inferriate; la chiusura dei locali privi di finestra; la creazione di un comparto di accettazione; l'acquisto di campi per avviare ai lavori agricoli gli alienati. I provvedimenti di minore urgenza prevedono la costruzione di padiglioni per gli alienati; la creazione di una camera adibita a studio, laboratorio psichiatrico e gabinetto anatomo-patologico; l'assunzione di giovani laureati in medicina con compiti di sorveglianza, che avrebbe istruito in psichiatria; l'assunzione di un vicedirettore medico; il rinnovamento delle discipline interne allo stabilimento. Nel congedarsi, Lombroso informa che desidera "dimorare in un locale estraneo allo Stabilimento, cedendo l’appartamento per altro uso e ricevendone un altro"

Note
Per gentile concessione dell'Ente Olivieri - Biblioteca e Museo Oliveriano, Pesaro
Immagine 1 di 4   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine